Le nuove tecnologie al centro degli eventi del settore congressuale spagnolo.

L’innovazione Digivents tra i protagonisti del 30° congresso OPC

La Neuroscienza applicata all’organizzazione di eventi, la sicurezza nei congressi, l’evoluzione delle nuove tecnologie, la conformità alla gestione dei fondi. E ancora le ultime innovazioni, le sfide, le criticità e le opportunità del mercato saranno alcuni dei temi della trentesima edizione del ‘Congreso Nacional de Empresas Organizadoras Profesionales de Congresos’ (Congresso nazionale degli organizzatori del Congresso professionale, http://congreso2018.opcsp), organizzato da Opc Spain (http://opcspain.org/) in collaborazione con l’agenzia Aim Group, che si terrà in Spagna, ad Alcalá de Henares, dal 15 al 16 febbraio 2018.

 

 foto 32Un incontro trasversale e multisettoriale, che vedrà la partecipazione di oltre 400 professionisti che interverranno per aggiornare la propria conoscenza e condividere punti di vista nel settore dei congressi, meeting ed eventi. Tra i protagonisti e sponsor del congresso, anche Digivents, che per l’occasione ha messo a disposizione dei partecipanti ‘Congreso Opc 2018′, una App dedicata scaricabile dagli store, i cui obiettivi sono l’ottimizzazione della comunicazione durante l’evento, l’interazione e il coinvolgimento tra i partecipanti, e il supporto all’organizzazione.

 

Numerose, infatti, le funzionalità interattive offerte dall’applicazione: tra queste, live questions durante gli speech, ottimizzazione del networking (attraverso chat, scambio di biglietti da visita digitali, etc…). Inoltre, ai partecipanti verrà data la possibilità di visualizzare l’articolato programma della tre giorni, che attraverso gli interventi di prestigiosi professionisti, toccherà argomenti di grande attualità: dall’umanizzazione del mondo digitale alle nuove tendenze tra innovazione e tradizione, dalla neuroscienza al servizio degli eventi alla scelta delle giuste location per i congressi internazionali fino all’organizzazione di incontri nelle città spagnole patrimonio dell’umanità. Oltre alle specifiche relative agli orari, ai relatori e ai contenuti, sarà possibile conoscere i dettagli dei cocktail e delle cene e del tour alla scoperta della città, eletta Patrimonio Mondiale dall’Unesco nel 1998.

Di grande utilità, infine, l’opportunità offerta da Digivents di conoscere l’opinione degli ospiti chiedendo il loro feedback tramite apposite survey.